Opzioni generazione ombre riportate

La generazione delle ombre viene ottenuta con la generazione simultanea della rappresentazione 2D della vista.

In pratica il processo di simulazione è analogo alla generazione delle proiezioni 2D delle viste 3D che si ottengono con il comando GENSEZ.

La finestra di dialogo che vediamo in questa pagina permette di configurare le opzioni di generazione delle ombre. Il comando per aprire la finestra è PREFOMBRE.

Finestra di dialogo opzioni ombre

Opzioni riempimenti

Generazione riempimenti

Se questa opzione rimane disattivata vengono generati solo i contorni delle ombre. Nel caso di generazione dei riempimenti è possibile scegliere un modello di tratteggio e in tal caso associare al modello un angolo di rotazione e un fattore di scala di generazione.

Ombra sfumata

Nelle versioni ZWCAD con le quali vengono generati modelli sfumati di riempimento, AddCAD può sfruttare queste funzionalità per genrare le ombre sfumate. Nel senso che il colore è più tenue la dove l'ombra finisce.

Colorazione differenziata

Ogni ombra avrà una colorazione diversa in base alla profondità rispetto al punto di vista. In questo modo è possibile mettere in evidenza ancora meglio i vari particolari e la loro posizione nel modello.

La figura seguente illustra graficamente il significato di queste opzioni.

Opzioni riempimento ombre

Direzione luce

La direzione di provenienza della luce può essere impostata mediante due angoli. In pratica si considera il sistema di coordinate sferico con i due angoli come coordinate. Il primo stabilisce a partire dal semiasse X positivo e ruotando in senso antiorario l'angolo che la proiezione della direzione della luce forma sul piano XY. Solitamente viene detto ascissa sferica. Il secondo angolo è quello formato dalla direzione della luce con il piano XY. Quest'angolo viene chiamato anche ordinata sferica.

Combinando la direzione di luce con il punto di vista del modello otteniamo l'effetto che desideriamo.

La figura seguente illustra il modello di ombre sulla finestra con vari valori per le direzioni di vista.

Direzione luce

Layer di superfici da escludere nelle ombre

L'elaborazione delle ombre è abbastanza impegnativa da un punto di vista del calcolo. Un modo per velocizzare il processo è quello di escludere le superfici di oggetti che sono comunque nascosti rispetto alla vista che andiamo ad elaborare. Ad esempio se si vogliono le ombre sul fabbricato esterno è inutile computare anche le superfici delle scale che si trovano all'interno. Inoltre spesso si desidera escludere quelle superfici che creano solo confusione sulle facciate. Ad esempio calcolare le ombre delle superfici delle ringhiere non sempre è un risultato desiderato. Nell'elenco dei layer da trascurare è possibile con il tasto Aggiungi aggiungere nuovi gruppi di layer. E' possibile utilizzare i tipici caratteri jolli come ad esempio l'asterisco che sta per uno o più caratteri. In questo modo si possono velocemente escludere, dalla generazione delle ombre, gruppi di layer relativi a degli oggetti. Per eliminare un gruppo dalla lista basta semplicemente selezionare la riga e cancellarlo con il tasto Canc della tastiera.

Si noti che le superfici dei layer escluse dall'algoritmo della generazione delle ombre vengono comunque elaborate al fine di ottenere le linee nascoste. Di conseguenza la proiezione 2D che si ottiene sarà compresa di tutte le entità derivanti da tutte le superfici.

Congelamento di layer

Analogamente all'algoritmo della generazione delle viste, anche con le linee nascoste è possibile congelare i layer per escludere dalla generazione delle ombre e delle viste le entità appartenenti a questi layer.

 

 

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)