Inserimento oggetti

Una volta scelto l’oggetto con uno dei tre metodi ed eventualmente parametrizzato si passa al suo inserimento nel disegno.

L’inserimento di un oggetto nel disegno varia a seconda della categoria dell’oggetto. Ad esempio l’inserimento di una finestra o una porta va normalmente fatta su un muro e quindi la posizione e l’angolo di inserimento sono vincolati alla posizione e alla forma del muro. Gli abbaini sono vincolati alla falda di copertura selezionata. In questa pagina vediamo l’inserimento di oggetti svincolati o generici. AddCAD mette a disposizione tutta una serie di opzioni per posizionare l’oggetto con precisione e semplicità  nel disegno.

Mentre l’anteprima dell’oggetto si muove sullo schermo coerentemente con la posizione del mouse, le opzioni disponibili, utilizzando il tasto destro del mouse o la riga dei comandi, sono le seguenti.

Punto di inserimento oppure [Cambia punto fisso/Parametri]:

Angolo di rotazione <0.0>:

Punto di inserimento oppure Invio per terminare:

Parametri

L’opzione Parametri permette di ritornare alla finestra di parametrizzazione. Se ci si accorge dall’immagine di spostamento che le dimensioni dell’oggetto non sono corrette, questa opzione consente di assegnare i valori corretti ai vari parametri prima del vero e proprio inserimento dell’oggetto nel disegno.

Punti fissi di inserimento oggettoPunti fissi o punti notevoli di un oggetto

Una funzione molto utile durante lo spostamento di un oggetto è quella della scelta del punto di inserimento. Con l’opzione Cambia punto fisso è possibile scegliere quale punto dell’insieme dei punti fissi dell’oggetto deve corrispondere al punto indicato per l'inserimento. L’insieme dei punti fissi varia a seconda del tipo di oggetto e viene stabilito dall’autore dell’oggetto parametrico. E’ consigliabile cambiare punto fisso con il tasto F4 della tastiera o con l’aiuto del menù contestuale. E’ possibile conoscere i punti fissi di un oggetto cambiando ripetutamente il punto fisso fino a ritornare sul primo. Quando si cambia punto fisso, il cursore si sposta sull’immagine di spostamento, in modo che l’incrocio degli assi vada a corrispondere esattamente sul punto fisso selezionato. Il punto fisso viene evidenziato anche con una piccola croce di colore rosso.

Un aspetto molto importante del punto fisso, che giustifica anche questo suo nome, è che una volta inserito l’oggetto, esso diventa una proprietà dell’oggetto. Qualunque modifica all’oggetto mantiene quel punto invariato. Se per esempio scegliamo per la scala il punto fisso in alto a sinistra e per la finestra la spalla destra, qualunque modifica sui due oggetti non muterà la posizione del punto scelto.

Inserimento con angolo-punto

La tecnica di inserire un oggetto chiedendo prima il punto di inserimento e poi l’angolo di rotazione, risulta a volte scomoda e costringe spesso a degli spostamenti dopo l’inserimento. Infatti la sequenza punto-angolo risulta utile in pochi casi. In generale, visto che abbiamo un’immagine di spostamento, farebbe comodo lavorare con la sequenza inversa angolo-punto. Il sistema parametrico di AddCAD consente di decidere quale delle due tecniche adottare, e ciò con il solo uso del cursore in fase di inserimento.

Dopo la richiesta dell’angolo di inserimento, AddCAD torna a chiedere il punto di inserimento. Se si muove il cursore, l’immagine di spostamento ruotata viene spostata con il cursore. Se si risponde con un Invio a quest’ultima richiesta l’oggetto viene inserito nel primo punto di inserimento e con angolo indicato. Se si digita un altro punto, questo ultimo diventa il punto di inserimento. Si ottiene così l’inversione della sequenza punto-angolo.

Inserimento multiplo

Alcuni tipi di oggetti come le porte e le finestre possono essere inseriti in maniera multipla. Una volta assegnati i parametri ed inserito il primo oggetto, AddCAD si predispone per un inserimento ripetitivo, chiede cioè nuovamente di indicare il punto di inserimento o di selezionare una linea di un muro. E’ possibile uscire dal ciclo rispondendo con un Invio da tastiera o da mouse.

Quota di inserimento e parametro Quota z

Molti oggetti, in particolare pilastri, arredi interni e scale vengono inseriti sulla quota pavimento del piano corrente. Il parametro Quota z che viene spesso richiesto è quindi relativo alla quota pavimento. Conviene quindi assegnare un valore non nullo solo se si desidera abbassare o elevare la posizione rispetto al piano del pavimento. Altri oggetti non legati alla logica dei piani come ad esempio parcheggi, fioriere, cabine telefonica, illuminazione esterna vengono inseriti a quota z=0 di ZWCAD, quindi il parametro Quota z ha il significato di quota di inserimento assoluto.

UCS e sistema parametrico

Il sistema parametrico di AddCAD, come molte altre sue funzioni, presuppone l’UCS globale.

Come raggiungere da menù il comando DDLCOLRGenerazione automatica dei layer e relativi colori

Il sistema parametrico genera automaticamente tutti i layer specificati nel file oggetto, se non ancora presenti nel disegno. Il comando genera i layer con colore, spessore e tipolinea completamente configurabili. Se si vogliono generare dei layer automaticamente con colori diversi da quello previsto come configurazione standard occorre usare il comando DDLCOLOR. Se si vuole è possibile avere anche nomi diversi da quelli previsti dagli oggetti parametrici per i layer che genera AddCAD.

La creazione di nuovi layer in automatico può avvenire in modo che i layer siano ON oppure OFF, questo dipende da quale rappresentazione è visibile nel momento della creazione.

 

 

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)