Generazioni diverse degli stessi oggetti

Ogni oggetto può essere generato all’interno del disegno con un certo modo. Il sistema parametrico di AddCAD supporta diversi modi di generazione mediante due meccanismi: il meccanismo dei fattori di scala e quello dei layer. Ogni entità all’interno di un file di oggetto viene inserito su un determinato layer e ogni entità ha un attributo di generazione che può dipendere dal fattore di scala stampa in uso. Si noti che la scelta sulla rappresentazione da generare non è irreversibile. La generazione degli oggetti in un disegno è modificabile in qualunque momento. Il fattore di scala corrente si sceglie con il comando FSCALA e con lo stesso comando è possibile rigenerare la rappresentazione in una scala diversa. Non tutti gli oggetti della libreria supportano la generazione con diversi fattori di scala. Questi oggetti hanno la stessa rappresentazione, qualunque sia il fattore di scala stampa prescelto. Per sapere quali oggetti sono in grado di cambiare rappresentazione al cambiare del fattore di scala rimandiamo alla descrizione dei singoli gruppi di oggetti.

Il meccanismo dei modelli di generazione diversi basato sui layer è gestito dal comando GRUPPIG. Questo comando permette di configurare i layer che si vogliono creare all’interno di un disegno. In qualunque momento è possibile generare tutte le entità, nessuna entità o un altro gruppo di entità. AddCAD raggruppa le entità di un oggetto in più layer. Tutte le entità appartenenti alla rappresentazione in pianta sono su layer che iniziano con "2D", tutte le entità di quotatura di aperture sono su layer che finiscono con "_Q", ecc.

Finestra di dialogo Gruppi di GenerazioneGRUPPIG permette di stabilire quale rappresentazione e quali entità relative a dei gruppi di layer si vogliono generare in un disegno o meno. Ad esempio vogliamo generare solo il modello bidimensionale all’interno di un disegno, perché magari il 3D non ci interessa affatto o, al contrario, generare, in un disegno diverso, solo la rappresentazione 3D.

La logica di inclusione ed esclusione dei layer viene risolta semplicemente con due liste. E’ possibile aggiungere un gruppo di layer su entrambe le liste scrivendolo nelle apposita caselle di modifica Layer da (non) generare e poi selezionando il pulsante Aggiungi. Ed è possibile eliminare gruppi dalle liste, selezionandoli uno per volta e usando il tasto Canc della tastiera. Le descrizioni di layer possono utilizzare dei caratteri speciali detti anche metacaratteri. Rimandiamo al manuale di ZWCAD per una descrizione di questi caratteri. Il più importante è sicuramente l’asterisco, il quale sostituisce uno o più caratteri.

La logica di generazione è la seguente: vengono generati tutti quei layer presenti nella lista superiore che non sono nella lista inferiore. I metodi per la definizione delle generazioni non sono unici. Se ad esempio voglio generare solo la rappresentazione in pianta posso scrivere 2D* nella lista in alto oppure lasciare sopra l’asterisco e scrivere sotto 3D*. Volendo evitare di generare, ad esempio, le entità delle quotature delle aperture, basta specificare tra i Layer da non generare il filtro *_q*. E per evitare di generare tutto quello che riguarda le scale basta scrivere *scale* tra i Layer da non generare.

OK

La nuova impostazione ha effetto sui successivi inserimenti di oggetti e sulle successive operazioni sugli oggetti. Gli oggetti già inseriti nel disegno non vengono modificati.

Rigenera

La nuova impostazione non ha solo effetto sui nuovi oggetti che verranno caricati bensì viene rigenerato tutto il disegno aggiornando tutti gli oggetti. Notare che se si pone “*” nella lista di layer da non generare, non vi sarà più nessuna entità degli oggetti all’interno del disegno. In qualunque momento è possibile modificare i gruppi e rigenerare gli oggetti. Questo grazie al fatto che AddCAD conserva sempre nel disegno le informazione sugli oggetti.

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)