Generazione muri 3D ad altezza variabile

Generazione muri ad altezza variabileIl comando permette di generare muri ad altezza variabile. Questa esigenza si presenta, ad esempio, quando si vuole generare il modello dei muri tridimensionali dei sottotetti oppure i muri sotto le scale. Le superfici generate saranno come al solito costituite esclusivamente da entità 3dface. Il dialogo con l’utente procede come segue.

Comando: ST3D

Selezionare oggetto del piano da generare, Invio per piano attuale oppure[definizione Piano inclinato/Falda/Facciate]:

Generazione di un piano selezionato

Come per il comando M3D è possibile selezionare un oggetto non facente parte del piano corrente per creare il modello 3D su un piano non corrente. Se si sceglie comunque di generare il 3d di un intero piano il comando considera l’insieme delle falde disegnate con i comandi per la creazione delle coperture, l'insieme delle scale e la distribuzione dei muri e delle aperture del piano. La distribuzione del piano può contenere infatti, finestre, porte ed aperture a piacere ed il loro posizionamento è libero. Vengono considerati anche i poligoni di ingombro dei pilastri. Le zone delle piante non coperte da falde, solai o scale, vengono generate ad altezza costante, come se fossero generate dal comando M3D.

Facciate

Considera sempre tutto il sistema di copertura. Elabora non tutto il piano ma singole facciate selezionate singolarmente. Occorre selezionare linee ed archi del disegno in pianta.

Falda

Il piano sul quale vengono proiettati gli spigoli superiori delle facciate può essere definito anche con la singola falda. Se si sceglie Falda infatti le richieste sono:

Selezionare falda di allineamento:

Una volta calcolato il piano della falda, il comando ripete il messaggio di richiesta per la selezione di una entità facente parte della faccia del muro che si vuole generare. Si noti che le parti di linee e le parti di archi che non capitano sotto la falda selezionata danno luogo a delle facciate ad altezza costante e di valore pari all’altezza del piano.

Definizione piano di allineamento

Quest’ultimo metodo consente di generare muri ad altezza variabile senza la presenza di falde. Il metodo consiste sostanzialmente nell’indicare ad AddCAD i tre punti non allineati che definiscono il piano inclinato. Supponiamo per esempio di volere generare il muro in figura. Una volta predisposti gli elementi in pianta avviamo il comando ST3D. In questo caso fa comodo usare il meccanismo del filtro delle coordinate di ZWCAD in combinazione con lo snap ad oggetti. Il filtro delle coordinate permette di scomporre l’inserimento di un punto in due fasi distinte. L’operazione è descritta nel dialogo con la riga dei comandi riportato di seguito.

Allineamento manuale per il muro ad altezza variabile

Selezionare il primo punto del piano : .xy  di fin

di (manca Z): 3

Selezionare il punto successivo del piano oppure [Annulla] :.xy   di fin

di (manca Z): 3

Selezionare il punto successivo del piano oppure [Annulla] :.xy   di fin

di (manca Z): 5

Selezionare linea o arco della facciata da generare:

Si selezionano le quattro facciate da generare.

Muri ad altezza costante anche con il comando genera muri ad altezza variabile

Esiste la possibilità di selezionare dei muri e fare in modo che vengano comunque generati ad altezza costante. E' sufficiente usare il comando DDMURO.

Ignorare alcune coperture durante la generazione dei muri ad altezza variabile

E' possibile selezionare un elemento di copertura e fare in modo che essa venga trascurata nella generazione dei muri ad altezza variabile.

 

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)