Disegno delle partizioni orizzontali

Le caratteristiche e le opzioni del comando SOLAIO lo rendono idoneo per la costruzione dei solai. E' possibile impostare i parametri costruttivi all'interno di una finestra di dialogo.

Finestra di dialogo comando solaioSpessore solaio

La casella di modifica permette di assegnare lo spessore al solaio.

Quota intradosso

Da un punto di vista grafico rappresenta la quota della superficie inferiore del solaio. La possibilità di poter specificare a priori la quota intradosso permette di fissare la quota dei punti selezionati. Anche nel caso di attivazione dello snap ad oggetti, la quota non viene influenzata dalla selezione dei punti. I punti selezionati vengono quindi sempre proiettati sul piano Z=Quota intradosso.

Legame con quota pavimento

Se il pulsante di controllo è attivo allora la quota intradosso specificata è relativa alla quota pavimento del piano corrente, se invece non è attivo allora il valore si riferisce al sistema di riferimento globale di ZWCAD. Se l’opzione viene attiva il solaio verrà considerato a tutti gli effetti come un oggetto del piano corrente.

Layer delle entità e Rappresentazione 2D

In questa casella di modifica è possibile scrivere la radice comune dei layer generati dal comando. AddCAD genera diversi layer quando crea i solai. Se ad esempio viene scritto SOLAI vengono creati tre layer entità : 3DSOLAI_S, 3DSOLAI_I e 3DSOLAI_L per le superfici rispettivamente superiori, inferiori e laterali. Se si attiva Legame con quota pavimento il nome del layer dove AddCAD collocherà il blocco del solaio sarà concatenato con la logica dei piani e quindi il solaio sarà visibile se sarà visibile il piano al quale appartiene. Se invece si decide di non legare il solaio alla quota pavimento allora il layer di riferimento sarà semplicemente la radice comune inserita nella casella di modifica. Se si decide di creare la Rappresentazione 2D del solaio, verranno create anche le linee di contorno del solaio. Queste linee  verranno collocate sul layer 2DSOLAI.

Spigoli dei contorni curvi invisibili

I tratti curvi dei solai vengono approssimati con superfici piane. Il valore di tale approssimazione è configurabile con il comando FSCALA. Abilitando questa opzione è possibile evitare la visualizzazione degli spigoli verticali degli elementi che approssimano i tratti curvi del solaio.

Snap ad oggetti Fine

Se si esce con il pulsante Punti, il comando chiede i vertici del solaio. A volte fa comodo selezionare questi punti come estremi di uno spigolo o di una linea.

Esecuzione tratteggio

Se il pulsante di controllo Esecuzione tratteggio è attivo, il comando esegue anche il tratteggio sulla superficie superiore del solaio. Se si decide di eseguire il tratteggio allora si può selezionare il modello e l’angolo di rotazione del tratteggio. La scala dei tratteggi è controllata dal comando FSCALA.

Solaio con Opzione EsternoLa finestra di dialogo del comando SOLAIO offre quattro pulsanti di uscita: Punti, Esterno, Contorno e Annulla.

Il pulsante Esterno permette di selezionare una linea od un arco del perimetro esterno della distribuzione in pianta. Il comando calcola automaticamente i vertici esterni del solaio e passa subito a chiedere se ci sono delle forature sul solaio. L’opzione Contorno lavora in maniera simile all’opzione Esterno, la differenza è che è possibile selezionare un contorno chiuso composto da comuni polilinee, linee ed archi o da un cerchio.

Si tratta di opzioni di indubbio vantaggio quando il solaio va sovrapposto esattamente sopra il perimetro esterno del fabbricato, o quando nel secondo caso si hanno delle polilinee oppure linee e degli archi che descrivono la geometria in pianta del solaio. Quando invece il solaio deve coprire zone diverse allora è meglio indicare il perimetro in modo manuale e scegliere l’opzione Punti.

Supponiamo di avere la situazione della seconda figura. In questo caso occorre indicare i punti del poligono del solaio.

Una volta indicati i punti esterni il comando chiede se ci sono delle forature da fare nel solaio. E’ possibile forare gli elementi di copertura sia selezionando contorni disegnati nel disegno, sia indicando manualmente dei punti, sia selezionando le scale siano esse generate con il modellatore siano scale parametriche o altre aperture falde. Supponiamo di dover effettuare nel solaio del secondo esempio le forature indicate. Si tratta di un foro circolare e del passaggio della scala tra i due piani.

 

I contorni possono essere disegnati con comuni polilinee, cerchi oppure con linee ed archi. Vediamo quindi il dialogo con l’utente dopo essere usciti dalla finestra di dialogo selezionando il pulsante Punti.

Definizione solai per punti e foratureComando: SOLAIO

Specificare il primo vertice solaio o [Invisibile]:

Specificare il vertice numero 2 [Invisibile/Annulla]:

…..e così avanti fino al punto 6 ….

Specificare il vertice numero 6 [Invisibile/Annulla]:

Specificare il vertice numero 7 [Invisibile/Annulla]:Invio

Specificare il primo vertice di foratura [Contorno/Invisibile/Oggetto]: Oggetto

Selezionare scala o oggetto che definisce una foratura per le coperture: selezione scala

Si tenga presente che le scale generalmente hanno un parametro chiamato Altezza passaggio con il quale AddCAD riesce a calcolare la dimensione dell’apertura sul solaio.

Specificare il primo vertice di foratura [Contorno/Invisibile/Oggetto]: Contorno

Selezionare un contorno chiuso per la foratura del solaio: selezione cerchio

Specificare il primo vertice di foratura [Contorno/Invisibile/Oggetto]:Invio

Opzione Invisibile

Anche per il comando SOLAIO è disponibile l’opzione Invisibile. Se alla richiesta di un punto si risponde con la lettera “I” , gli spigoli superiore ed inferiore che collegano questo punto al successivo saranno invisibili. Questa opzione può ad esempio risolvere il problema dell’accoppiamento di solai con spessori diversi.

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)