Fasi preliminari

Navigation:  Procedura >

Fasi preliminari

Previous pageReturn to chapter overviewNext page

L'uso dell'applicativo richiede di effettuare in Termo_CE le seguenti fasi preliminari:

 

Creazione del lavoro e definizione delle caratteristiche generali

Trasferimento negli archivi del lavoro degli elementi disperdenti dell'edificio (strutture e fori)

Definizione delle caratteristiche della Costruzione e definizione dei Piani che la costituisce (inserimento delle altezze di piano, necessarie per determinare i volumi)

Definizione delle zone termiche riscaldate e delle eventuali zone non riscaldate o a temperatura prefissata confinanti.

 

Questi elementi saranno utilizzati in ambiente CAD per il tracciamento dei muri perimetrali, muri interni, solai, tetti e fori ed il conseguente riconoscimento automatico dei locali dell'edificio con relative superfici disperdenti e volumi.

 

Nelle figure seguenti sono messi in evidenza i dati essenziali da compilare, vale a dire le superfici nette e lorde della costruzione ed i piani con le relative altezze lorde.

 

image10

 

image11

 

Per facilitare l'utente all'apprendimento dei concetti espressi in questa guida è possibile aprire, da Termo_CE, il file esempiocad.tce presente nella cartella Documenti | Tecnobit  | TermoCad 201 | esempi

 

image52

 

In questo lavoro di esempio sono già state eseguite le operazioni preliminari: sono state definite strutture e fori che costituiscono l'involucro, prestando una particolare attenzione alla stratigrafia dei materiali ed ai loro spessori. L'applicativo Termo_CAD, infatti, prevede che il tracciamento del perimetro dell'edificio segua l'interno muro. Successivamente, al momento dell'elaborazione, in funzione dello spessore del muro perimetrale, viene riconosciuto e disegnato il perimetro dell'edificio. Un discorso analogo avviene per i muri interni: essi vengono disegnati con una doppia linea il cui spessore dipende dallo spessore della struttura utilizzata.

 

Nei paragrafi che seguono si farà sempre riferimento al lavoro di esempio sopra citato. Nel caso si vogliano ripetere più volte le istruzioni di questa guida, una copia originale del lavoro di esempio e del relativo disegno in formato dwg è contenuta nel file zip 1esempiocad_nuovo.zip. Sarà sufficiente decomprimerne il contenuto nella cartella esempi per ripristinare i file originali. Nella stessa cartella è presente anche il file 2esempiocad_finito.zip contenente lo stesso lavoro già completato.