Inserimento della geometria

Definizione del numero e dell’altezza dei piani

Appena avviato, il programma richiede di definire il numero e l’altezza dei piani dell’edificio.

Per impostare il numero dei piani basta agire sulle frecce divergenti a fianco del controllo Num. Piani Struttura mentre per definire l’altezza basta digitarne il valore espresso in centimetri, premendo il tasto Invio per passare al piano successivo.

 

 

Definizione della geometria della struttura

Una volta impostate le elevazioni si può passare alla definizione dei setti in pianta. Per fare questo è possibile procedere in 3 modi.

 

1) Premendo il tasto Maglia Regolare posto nella parte superiore della finestra del programma.

 

Il programma visualizza l'ultimo schema impostato: è possibile quindi semplicemente modificare la struttura visualizzata, ma se si vuole crearne una completamente nuova bisogna prima premere prima il tasto

 

 

Premendo il bottone Maglia, è possibile impostare il numero di file di setti nelle direzioni X ed Y.

 

 

A questo punto bisogna indicare per ogni fila di setti, il numero di setti presente.

 

 

Cliccando sul rettangolo grigio posto in corrispondenza di ogni linea di setti si passa alla definizione delle dimensioni esatte delle murature.

 

 

Per la prima fila di setti va definita la distanza dall'origine del sistema di riferimento, per le file di setti successivi, invece, andrà indicata la distanza da filo muro del setto inserito in precedenza.

 

Se la struttura è regolare per cui la fila parallela a quella appena inserita è uguale, basterà cliccare sul rettangolo grigio posto in corrispondenza di questa fila, impostare la distanza dal setto precedente e premere il tasto Copia fila precedente.

 

Per il nostro caso non è così e quindi continuiamo nell'inserimento delle misure. Il risultato finale sarà questo:

 

 

 

 

Allo stesso modo si procede con le file di setti orizzontali.

 

Per confermare e terminare la procedura di definizione della struttura, premere il tasto Conferma.

 

2) Premendo il tasto Setti in Muratura presente sulla destra.

 

Nella videata che appare premere il tasto Aggiungi Setto.

 

 

Inserire la distanza del baricentro del setto rispetto all'origine degli assi cartesiani e premere Conferma: per comodità può essere lasciata coincidente:

 

 

Nella maschera successiva inserire la larghezza e spessore del setto per tutti gli impalcati definiti inizialmente. Se il setto che si sta inserendo ha un numero di piani inferiore a quelli impostati inizialmente, basta agire sulle frecce poste in alto sulla maschera stessa.

 

 

Il setto verrà rappresentato sulla griglia nella posizione scelta.

 

 

Per inserire un altro setto premere nuovamente il tasto Aggiungi Setto. Questa volta non sarà più richiesta la distanza del baricentro del setto rispetto all'origine degli assi, ma rispetto al setto precedente: per comodità lasciamo a zero anche questa volta i dati e confermiamo.

 

 

Inseriamo le dimensioni di questo secondo setto:

 

 

Otteniamo il seguente risultato:

 

 

Aiutandoci con la griglia trasciniamo il setto n. 2 nella posizione voluta.

 

 

In questo modo possiamo inserire tutti i setti della nostra struttura.

 

Descriviamo ora i tasti presenti in questa videata:

 

: serve per misurare la distanza in X tra 2 setti. Dopo aver premuto questo comando devono essere cliccati in successione 2 setti

 

: serve per misurare la distanza in Y tra 2 setti. Dopo aver premuto questo comando devono essere cliccati in successione 2 setti

 

: apre una maschera per l'inserimento facilitato dei setti inclinati o ruotati, ma che può essere utilizzato anche per un inserimento di setti orizzontali o verticali come spiegato nel successivo paragrafo.

 

: queste tre icone servono rispettivamente per eseguire un Zoom Finestra, uno Zoom Estensione, attivare o disattivare la visualizzazione della griglia.

 

: serve per dare le dimensioni del quadro visualizzato rispetto all'origine degli assi.

 

: serve per impostare il passo della griglia.

 

: permette di visualizzare i setti presenti in un determinato impalcato.

 

: serve per modificare le dimensione o il numero di piani di un setto

 

: permettono di cancellare rispettivamente un setto o tutti quelli presenti.

 

3) Premendo il tasto Setti Inclinati  presente sulla videata in Muratura.

 

Con questa procedura è possibile definire un allineamento tramite 2 punti dei quali si danno le coordinate (e che quindi possono definire un allineamento orizzontale, verticale o con una certa inclinazione) e quindi indicare il numero di setti presenti lungo questo allineamento e la loro dimensione.

 

Supponiamo ad esempio di inserire i setti presenti su un allineamento orizzontale: premiamo il tasto Setti Inclinati ed inseriamo le coordinate dei 2 nodi che fanno l'allineamento:

 

 

Nel riquadro dei setti si definiscono, per ogni setto:

1) la distanza parziale dall’elemento precedente (dalla fine del setto precedente oppure dal 1° nodo per il 1° setto)

2) la lunghezza del setto

3) lo spessore del setto

4) il numero dei piani del setto

I  setti vengono disposti nella direzione dal 1° al 2° nodo sul lato destro.

Le coordinate dei nodi dell’allineamento non devono necessariamente coincidere con la posizione dei setti di estremità, servono solo a definire il riferimento su cui disporre i setti.

 

 

Premiamo OK per confermare. Otteniamo il seguente risultato:

 

 

Allo stesso modo possiamo definire un allineamento verticale:

 

 

 

ed uno inclinato:

 

 

I setti inseriti poi possono essere trascinati nella posizione desiderata:

 

ATTENZIONE: Nella procedura di calcolo, a differenza del modulo Analisi Sismica, si considera il setto collaborante solo nella sua direzione principale (si trascura cioè l’apporto alla rigidezza trasversale del setto). Per tener conto della effettiva lunghezza in entrambe le direzioni è più corretto definire eventuali setti ad angolo sovrapponendoli.

 

 

 

 

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)