Descrizione dell'opera

All’atto dell’apertura di un nuovo Piano di Sicurezza, appare una maschera che consente, attraverso una serie di schede successive, di inserire tutti i dati necessari alla redazione di un Piano di Sicurezza secondo l'Allegato XV del D.Lg. 81/2008 e D.Lgs 106/2009. Per passare da una maschera a quella successiva è possibile agire sui tasti freccia posizionati in basso () o cliccare sull'elenco delle schede presente nella colonna di sinistra. La scheda attiva viene rappresentata con lo sfondo giallo.

 

 

La prima di questa maschera richiede i dati essenziali per identificare l'opera.

 

Nome piano di sicurezza: è il nome che poi sarà attribuito al piano nella lista dei piani salvati. Può corrispondere al nome del cantiere o al committente, ecc.

 

Ubicazione del cantiere: inserire l'indirizzo completo del Cantiere. Nel caso di interventi su unità immobiliari esistenti è meglio riportare nella casella "via" anche l'eventuale scala, piano, interno,ecc.

 

Informazioni sull'intervento

 

Descrizione del contesto in cui è collocata l'opera: va inserita una descrizione delle caratteristiche della zona intorno al cantiere, come ad esempio l'ubicazione topografica, l'identificazione catastale, le strade di accesso, la presenza o meno di aree di parcheggio, il volume e il tipo di traffico, il tipo di urbanizzazione presente (residenziale, industriale, commerciale, ecc).

Cliccando sulla freccia posta sulla destra, è possibile visualizzare una casella di inserimento dati più ampia, che può essere dimensionata a piacere agendo con il mouse sull'angolo in basso a destra. Attraverso le funzioni di Copia e Incolla è possibile inserire dati provenienti da altro software o altri testi.

 

 

Descrizione sintetica dell'intervento: inserire una descrizione dell'intervento che andrà realizzato, elencando le parti omogenee di cui è composta l'opera ed indicando per ognuna i materiali e la tecnologia costruttiva.

 

Analisi e valutazione dei rischi concreti, riferiti all'area e all'organizzazione di cantiere, alle lavorazioni e alle loro interferenze: va inserita una descrizione che indichi dove si presentano eventuali rischi per quanto riguarda l'area di cantiere, la sua organizzazione e le lavorazioni. Tali rischi verranno comunque trattati in modo più specifico nelle maschere Area di Cantiere, Organizzazione del cantiere e Fasi di lavoro.

 

Entità uomini-giorno

Compilando i dati richiesti il programma esegue il calcolo dell'entità del cantiere in uomini-giorno.

 

Il calcolo avviene con la seguente formula:

 

Eug = Costo complessivo dell'opera * %incidenza manodopera / (costo medio orario della manodopera * 8)

 

Il bottone presente in tutte le schede permette di aprire un help contestuale che facilita l'utente nell'inserimento dei dati richiesti.

 

  

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)