Capitolo I - Descrizione opera

Il Fascicolo di Manutenzione dell'Opera viene redatto secondo lo schema previsto dall'Allegato XVI del D.Lgs 81/2008 (e D.Lgs 106/2009).

 

Il fascicolo comprende tre capitoli:

 

CAPITOLO I – contiene la descrizione sintetica dell’opera e l’indicazione dei soggetti coinvolti.

CAPITOLO II – contiene l’individuazione dei rischi, delle misure preventive e protettive in dotazione dell’opera e di quelle ausiliarie, per gli interventi successivi prevedibili sull’opera, quali le

manutenzioni ordinarie e straordinarie, nonché per gli altri interventi successivi già previsti o programmati.

Le misure preventive e protettive in dotazione dell’opera sono le misure preventive e protettive incorporate nell'opera o a servizio della stessa, per la tutela della sicurezza e della salute dei

lavoratori incaricati di eseguire i lavori successivi sull’opera.

Le misure preventive e protettive ausiliarie sono, invece, le altre misure preventive e protettive la cui adozione è richiesta ai datori di lavoro delle imprese esecutrici ed ai lavoratori autonomi incaricati di eseguire i lavori successivi sull’opera.  

Al fine di definire le misure preventive e protettive in dotazione dell’opera e quelle ausiliarie, devono essere presi in considerazione almeno i seguenti elementi:

a)  accessi ai luoghi di lavoro;

b)  sicurezza dei luoghi di lavoro;

c)  impianti di alimentazione e di scarico;

d)  approvvigionamento e movimentazione materiali;

e)  approvvigionamento e movimentazione attrezzature;

f)  igiene sul lavoro;

g)  interferenze e protezione dei terzi.

Il fascicolo fornisce, inoltre, le informazioni  sulle misure preventive e protettive in dotazione dell’opera, necessarie per pianificarne la realizzazione in condizioni di sicurezza, nonché le

informazioni riguardanti le modalità operative da adottare per:  

a)  utilizzare le stesse in completa sicurezza;

b)  mantenerle in piena funzionalità nel tempo, individuandone in particolare le verifiche, gli interventi manutentivi necessari e la loro periodicità.

CAPITOLO III - contiene i riferimenti alla documentazione di supporto esistente.

 

Nella prima maschera che appare all'apertura di un nuovo Fascicolo vanno definiti i primi dati che serviranno a definire il Capitolo I:

 

 

 

Nome del Fascicolo: è il nome che poi sarà attribuito al fascicolo nella lista dei lavori salvati. Può corrispondere al nome del cantiere o al committente, ecc.

 

Ubicazione del cantiere: inserire l'indirizzo completo del Cantiere. Nel caso di interventi su unità immobiliari esistenti è meglio riportare nella casella "via" anche l'eventuale scala, piano, interno,ecc.

 

Informazioni sull'intervento: inserire una descrizione dell'opera realizzata.

 

Durata effettiva dei lavori: impostare la data di inizio e di fine lavori.

Converted from CHM to HTML with chm2web Pro 2.85 (unicode)